Interviste

Stirpe a cuore aperto: "Il centrocampista e l'attaccante arriveranno dall'estero. Dopo il 15 febbraio inizia il nostro campionato. Ciofani e Gori via? Idiozie"

Redazione Frosinone Live
16.01.2019 15:05

©Frosinone Calcio

E' un Maurizio Stirpe che ha spaziato a trecentosessanta gradi quello intervenuto questa mattina ai microfoni dei cronisti, a margine della presentazione della Hall of Fame del Frosinone Calcio. Questo un breve stralcio delle sue parole:

"Volevamo togliere nove giocatori e prenderne quattro. Uno di questi quattro è stato reinserito. Parliamo di Sammarco, fortemente voluto dal mister. Ardaiz, Soddimo, Vloet, Crisetig, Hallfredsson, Besea, Matarese e Perica andranno via. Prenderemo oltre a Valzania un attaccante e un centrocampista. Facundo Ferreyra? Può venire al 50%, se non verrà lui arriverà un calciatore dal potenziale simile. Samaris? Potrebbe venire ma non è l'unica soluzione. Cessioni? Ciofani e Gori, hanno fatto la storia e continueranno a farla. Quando si parla di cessioni, devono essere loro ad andar dai tifosi e dire di voler andare via. Per alcuni giocatori particolari vale questa regola.Salvini ha già smentito una loro possibile partenza, Capozucca ugualmente e si continuano a dire idiozie. Dobbiamo alzare l’asticella e cercare di fare il possibile per salvare il campionato. Dopo il 15 febbraio inizierà il nostro campionato vero. Entro il mese di marzo si capirà di più. Come mai tanti nomi dall’estero? Abbiamo sondato anche il mercato italiano ma troviamo tante difficoltà. Ci sono valutazioni differenti da quelle che facciamo noi. Guarderemo più all’estero perché c’è più scelta. Soddimo? Ha costituito gioie e dolori di questa società per sei anni. Quando ci sono giocatori di una certa età, la società ci pensa bene prima di rinnovare un contratto. In estate non c’è stata la possibilità e ora lo abbiamo aiutato a trovare una nuova squadra. Bilancio economico? Non mi vedrete mai fare i cento metri ma la maratona. Le regole sono cambiate molto e i parametri vanno rispettati moltissimo. Il Frosinone cerca di farsi il meno male possibile, e ancora deve fare richiesta al suo azionista di maggior riferimento per poter soddisfare le proprie esigenze”.

Niente Ciociaria per Frankowski. Lo aspettano a Chicago
Posticipata la sfida tra Frosinone e Lazio. Ecco la nuova data per la sfida dello "Stirpe"