Interviste

Longo carica i suoi in vista di Napoli: "Azzurri fortissimi, ma non partiamo già battuti"

Redazione Frosinone Live
07.12.2018 14:29

©Gino De Meo

Consapevolezza nell'affrontare una sfida difficilissima, ma allo stesso tempo tanta voglia di provare a mettere in difficoltà l'anti-Juve per eccellenza. Parliamo del tecnico del Frosinone, Moreno Longo intervenuto poco fa ai microfoni dei cronisti in vista della sfida di domani pomeriggio a Napoli. Queste le sue parole:

"Domani dovremo fare la nostra partita. Guardiamo al match come un'opportunità, non dobbiamo partire già battuti. Il Napoli ha tanta qualità e proprietà di palleggio; credo che questa squadra sia anche superiore a quella vista durante l'era di Sarri. Con Ancelotti hanno acquisito imprevedibilità negli ultimi metri.
Maiello e Ciano? Il primo scenderà in campo sicuramente dal primo minuto, anche se è diffidato. Il secondo ha recuperato bene, ma viene comunque da settimane di stop.
Stress psicologico per le poche gare alla fine del girone di andata? Se avessimo vinto contro il Cagliari, staremmo parlando di altro. Io voglio sottolineare un semplice dato: nelle ultime sei gare abbiamo perso solo una volta. Dobbiamo fare finta che il nostro campionato sia iniziato con la sfida interna con l'Empoli. 
Napoli rimaneggiato che farà turnover? Mi viene da ridere nel pensare ad un Napoli con il turnover. Se non gioca Mertens, gioca Milik eh (ride, ndr). Hanno una rosa talmente competitiva, che non esistono titolari o riserve. 
Indisponibili e infortunati? Visto che Hallfredsson ha deciso di operarsi e quindi starà fuori per svariati mesi, abbiamo deciso di reinserire in lista Paolo Sammarco. All'islandese si aggiungono poi i lungodegenti Paganini, Dionisi, Gori e anche Krajnc. Quest'ultimo, in settimana, ha riportato una distorsione alla caviglia"
.

Tra campo e mercato. Napoli-Frosinone, un'occasione per parlare di Ounas e Luperto
Un gradito ritorno in lista, ecco Sammarco. Out Hallfredsson